Progetto For.Italy: corso per “Istruttore forestale in abbattimento ed allestimento"

Progetto For.Italy: corso per “Istruttore forestale in abbattimento ed allestimento"

Il Centro di Formazione Forestale di Rincine (FI), nell’ambito del progetto For.Italy - Formazione forestale per l’Italia, finanziato dal Mipaaf con il Fondo per le Foreste Italiane, organizzerà nella primavera 2021 una selezione finalizzata ad individuare 15 operatori del settore dell'area centro-nord Italia (Toscana, Umbria, Emilia-Romagna e Veneto) da inserire nel corsoIstruttore forestale in abbattimento ed allestimento”.

For.Italy si fonda sulla collaborazione tra le diverse regioni italiane e rappresenta il primo ed importante risultato della cooperazione interistituzionale attivatasi grazie al "Testo unico in materia di foreste e filiere forestali" (d.lgs. 34/2018). Il progetto, che vede coinvolte le regioni Piemonte (capofila), Basilicata, Calabria, Liguria, Lombardia, Sardegna, Sicilia, Toscana e Veneto ed è stato condiviso da tutte le altre, propone a livello nazionale le migliori e più efficaci iniziative che hanno localmente contribuito alla definizione di un settore forestale riconosciuto dalla società e maggiormente consapevole del proprio ruolo.

Concretamente, il progetto prevede la realizzazione in tutto il territorio nazionale, a partire da quest’anno, di 7 corsi per istruttore forestale, di 6 cantieri dimostrativi e numerose iniziative di informazione in materia di formazione forestale.

Il corso di valenza sovraregionale prevede la partecipazione gratuita di aspiranti istruttori provenienti dalle regioni Veneto, Emilia-Romagna, Toscana e Umbria. Avrà una durata complessiva massima di 7 settimane (40 ore a settimana, per un totale di 280 ore) e si svolgerà prevalentemente presso Centro di Formazione Forestale di Rincine (CFFR) indicativamente fra aprile e luglio 2021. A seguire gli aspiranti istruttori avranno un periodo di tirocinio di 40 ore e l’esame finale (previsto per settembre 2021).

Per accedere al corso è necessario superare una selezione a cura del CFFR; ove necessario le candidature saranno soggette ad una preselezione a cura delle singole Regioni e Province autonome, secondo indicazioni da esse definite.

ULTIME NOTIZIE

Altre news