#100RIGONISTERN: Una citazione ogni settimana per ricordare Mario Rigoni Stern

#100RIGONISTERN: Una citazione ogni settimana per ricordare Mario Rigoni Stern

Decorrono quest’anno i 100 anni dalla nascita di Mario Rigoni Stern (1 Novembre 1921) e per l’occasione SISEF e Compagnia delle Foreste si sono organizzate per celebrare il centenario attraverso una serie di citazioni a tema forestale tratte dai suoi libri e accompagnate da fotografie a tema che verranno pubblicate nei rispettivi social e pagine web, una per ciascuna settimana dell’estate.

La frase di questa settimana riguarda il ciliegio e i suoi frutti, che proprio in queste calde settimane stiamo assaporando... e un gelido ricordo di guerra...

“In Val d’Aosta, in quel giugno del 1940 quando si stava per entrare in guerra, ogni sera, con un amico che ora è in australia, dopo il rancio troppo scarso si andava a saziare la nostra fame con le ciliegie selvatiche che maturavano lungo la Dora o tra le rovine dei castelli. Erano piccole e succose, le contendevamo ai tordi e ai merli e l’amico, come gli uccelli, le inghiottiva con il nocciolo.
Ma le più impensabili e incredibili furono quelle ciliegie secche che scopersi in un ripostiglio sotterraneo di un’isba sulla riva del Don: che senso di primavera hanno saputo donarmi in quel gelo fossile quando le bollivo nell’acqua di neve!”

ULTIME NOTIZIE

Altre news