fbpx

Pubblicazioni

Sherwood 261: Il punto sul governo a ceduo

Sherwood 261: Il punto sul governo a ceduo

È andato da poco in stampa il numero 261 di Sherwood | Foreste ed alberi oggi, ultimo numero di quest’anno ma primo ad ospitare quello che speriamo sia solo l’inizio di una serie di Dossier dedicati ad approfondire il tema dei boschi cedui.

Un tema troppo spesso divisivo e su cui ci sono molte cose da dire, molti esperti da interpellare, …molte inesattezze da sfatare. Per questo motivo il Dossier del numero 261, intitolato “Il punto sul governo a ceduo” tenta di “aprire una finestra” sull’argomento, riprendendo le parole scritte nelle conclusioni da Carlo Urbinati, della Università politecnica delle Marche.

Le domande principali, per porre le basi di questo percorso sono quindi: cosa è il ceduo in Italia oggi? E quale futuro lo attende?

Il Dossier cerca di rispondere con una raccolta di contributi che, partendo dal sottolineare come oggi il ceduo non è solo una questione tecnica, ma è anche e soprattutto una “questione culturale”, esplorano gli sforzi della ricerca nell’individuare le indicazioni maggiormente rispondenti alle mutate esigenze della società e le difficoltà e sfide incontrare dai tecnici nel tentativo di “portare a terra” queste indicazioni all’intero della gestione ordinaria del ceduo. Ci si interroga anche su quanto spesso si parla di “ceduo” invece che di “cedui” con un contributo che sottolinea pluralità di opzioni colturali, anche integrabili tra loro, associabili a questa forma di governo. A chiudere il Dossier un’analisi delle definizioni di “ceduo invecchiato” o “oltre il turno massimo” delle normative di Regioni e Province Autonome, elementi utili a posizionare ancora meglio questa forma di governo nel contesto nazionale.

Allegato a Sherwood, come di consueto, anche TecniKo & Pratiko con un editoriale che affronta il tema delle emissioni relative alla combustione di biomasse e di come talvolta l’impiego del legno per energia termica, anche a piccola scala, possa essere bloccato con una direttiva o una norma. Le imprese boschive hanno un ruolo fondamentale nel trovare soluzioni che le rendano promotrici di una trasformazione energetica del legno efficiente e a basse emissioni, ad esempio facendo accordi con i produttori di sistemi innovativi e proponendoli ai loro acquirenti di legna o cippato. Ce la faranno le imprese boschive a guidare il futuro?

Più in dettaglio, nel numero 261 di Sherwood:

  • Editoriale: Più dialogo e meno “ismi” per gestire meglio le foreste!
  • DOSSIER: Il punto sul governo a ceduo
    Sfide e opportunità del governo ceduo, la più dibattuta e divisiva delle forme di gestioni del bosco. Cosa è il ceduo oggi in Italia? E quale futuro lo attende?
  • 2 articoli extra: Lotta al bostrico con tronchi ed alberi esca e Progetto Mongefitofor
  • [s]punti di vista: La comunicazione di cui NON c’è bisogno
  • Recensioni: Una nuova era, grazie alle filiere locali

Per Tecniko & Pratiko 162 invece:

  • Nuova motosega a batteria Stihl MSA 300
  • La motosega dagli esordi ai nostri giorni: un cammino lungo un secolo - terza parte
  • Presentazione della nuova associazione delle imprese boschive toscane
  • Associazione Monte Rosa Foreste: da vent’anni associazionismo e buona gestione forestale
  • Cambiamenti climatici nelle città alpine: il progetto VerdeVale

 

Abbonandoti adesso a Sherwood riceverai le copie cartacee a partire dal numero 262, ma non preoccuparti! L'App dedicata agli abbonati da accesso immediato a tutti i numeri precedenti, compreso quello che stiamo presentando qui. Puoi trovare maggiori informazioni a questo link.

Image

ULTIMI ARTICOLI e NOTIZIE

Altre news

Image

Compagnia delle Foreste logo91x70px

La nostra sede
Compagnia delle Foreste Srl
Via Pietro Aretino n. 8
52100 Arezzo (IT)

Contatti telefonici e fax
Tel. (2 linee): 0575.323504 / 0575.370846
Fax: 0575.370846

E-mail

Pec:

P. Iva e CF: IT01726650516
Codice Univoco: M5UXCR1

Seguici su

Publish modules to the "offcanvas" position.